Educazione alla Cittadinanza Globale

L’Educazione alla Cittadinanza Globale (ECG) è l’area della cooperazione internazionale in cui rientrano le attività di educazione, formazione, informazione e sensibilizzazione che le Ong svolgono nel Nord del mondo, per coinvolgere i cittadini nella lotta contro la povertà e gli squilibri economici e sociali.

La necessità di sensibilizzare i cittadini del Nord circa i temi dello sviluppo, della cooperazione e della solidarietà internazionale nasce dalla consapevolezza che una più diffusa conoscenza delle dinamiche sociopolitiche che determinano gli squilibri mondiali sia un elemento indispensabile per contribuire alla lotta contro la povertà, insieme a una maggiore partecipazione della cittadinanza.

Le attività di ECG di Amici dei Popoli si realizzano attraverso percorsi di educazione nelle scuole e attività sul territorio, che comprendono la formazione, informazione e sensibilizzazione sui temi della cooperazione e degli squilibri tra Nord e Sud del Mondo e attività di sostegno ai migranti.

LABORATORI E ATTIVITÀ NELLE SCUOLE

Consapevole dell’importanza di operare qui in Italia per la formazione di persone sempre più sensibili alla solidarietà, alla pace e al rispetto delle diversità, consapevoli dei diritti umani fondamentali, Amici dei Popoli presta particolare attenzione alla scuola, luogo privilegiato per valorizzare le differenze, attivare processi di solidarietà e di sviluppo di una coscienza mondiale.
L’attività nelle scuole promuove un’integrazione attiva e positiva che riconosca il valore unico e irriducibile delle persone e dei popoli, consapevole della loro interdipendenza, cercando nello scambio i punti di contatto piuttosto che ciò che divide. Creare interesse per i temi internazionali, riconoscere la necessità di una più equa distribuzione delle risorse e delle ricchezze,conoscere nuovi stili di vita e comprendere come si può essere agenti di crescita e cambiamento sono gli obiettivi che si prefigge.
Nel corso degli anni Amici dei Popoli ha strutturato e incrementato l’offerta didattica per la realizzazione di laboratori e gemellaggi nelle scuole di ogni ordine e grado, modulandoli e adattandoli di volta in volta alle necessità delle classi, degli insegnanti e del territorio.
COME LAVORIAMO
Coinvolgiamo i più giovani attraverso la realizzazione di laboratori didattici affrontando, a seconda delle diverse esigenze e delle fasce d’età, temi quali solidarietà, pace, diritti umani, cittadinanza attiva, ecologia, stereotipi e pregiudizi, squilibri Nord-Sud, bullismo.
La metodologia utilizzata è di tipo attivo-partecipativa, in linea con il pensiero cooperativo dell’ONG e permette un coinvolgimento diretto degli studenti attraverso attività ludiche, giochi di simulazione, tecniche teatrali (tecniche rompighiaccio, role play, Teatro dell’Oppresso ecc).
Tali metodologie mirano, da un lato, a una conoscenza reale dell’altro, rafforzando le dinamiche di fiducia reciproca e favorendo la ricerca di soluzioni comuni alle situazioni di “conflitto” quotidiane; dall’altro, favoriscono la sperimentazione diretta delle situazioni proposte e l’attivazione di dinamiche reali che ne permettano una rielaborazione creativa, critica e costruttiva.

Se sei un insegnate curioso di sperimentare i nostri laboratori clicca in basso per consultare e scaricare l’offerta formativa completa, oppure contattaci!

Offerta formativa 2020-2021 SCUOLA PRIMARIA BOLOGNA

Offerta formativa 2020-2021 SCUOLA SECONDARIA I GRADO BOLOGNA

Offerta formativa 2020-2021 SCUOLA SECONDARIA II GRADO BOLOGNA

Offerta formativa 2020-2021 PADOVA

 

Per l’a.s. 2019-2020 Amici dei Popoli propone diversi progetti gratuiti per le scuole secondarie di Bologna e Padova. Consulta l’elenco qui sotto oppure contattaci!

Proposte gratuite scuole secondarie

 

Amici dei Popoli ha organizzato la Mostra Interattiva “Gli Altri Siamo Noi”, nell’ambito di Bologna di Popoli 2019. La mostra si rivolge ai ragazzi dai 9 ai 14 anni ed è gratuita.

Mostra Gli Altri Siamo Noi

 

Le attività di ECG di Amici dei Popoli comprendono anche gemellaggi e scambi tra scuole e attività con i migranti sul territorio.