È uscito il Bando per il Servizio Civile Regionale Veneto 2020

 

Con DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 1167 del 11 agosto 2020
E’ uscito il bando per la selezione di 192 giovani da impiegare in progetti di servizio civile regionale volontario L. R. 18/2005, di cui alla D.G.R. n. 1412 del 01/10/2019 e al D.D.R. n. 8 del 10/02/2020.

A questo link la comunicazione ufficiale con tutte le indicazioni per presentare la candidatura.

I termini entro i quali i giovani possono presentare domanda scadono il 30 settembre 2020, alle ore 14:00.
La domanda di partecipazione deve essere indirizzata direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto e deve pervenire quindi allo stesso entro il termine stabilito, a mezzo posta raccomandata, PEC o a mano.
Le domande pervenute oltre il termine non saranno prese in considerazione.
La domanda deve essere:

  • Redatta in carta semplice, secondo il modello allegato al presente bando Allegato C (con firma autografa del candidato e accompagnata da carta d’identità) attenendosi scrupolosamente alle istruzioni riportate in calce al modello stesso.
  • Corredata alla scheda di cui all’Allegato D (con firma autografa del candidato) contenente i dati relativi ai titoli.

Amici dei Popoli cerca 2 candidati:
– 1 per la sede di Amici dei Popoli Padova (Via T. Minio 13/7 Padova)
– 1 per la sede di Centro Veneto Progetti Donna – Auser (Via Tripoli 3 Padova).

Il Progetto prevede le seguenti attività:

LABORATORI NELLE CLASSI: Amici dei Popoli Padova realizza percorsi educativi su tematiche attuali e vicine alla vita quotidiana dei ragazzi e delle ragazze come bullismo e cyberbullismo, ludopatia, migrazioni, Servizio Civile per informare e sensibilizzare sulle tematiche inerenti alla diversità, stereotipo, pregiudizio, discriminazione, risoluzione nonviolenta dei conflitti, cooperazione internazionale. Gli alunni e le alunne delle classi coinvolte potranno mettere in discussione le proprie idee ed esperienze, per formare mentalità aperte e critiche nella convinzione che la scuola sia il luogo di formazione e crescita di cittadini/e attivi/e e consapevoli. Beneficiari saranno anche gli/le insegnanti che assisteranno alle attività e potranno poi riproporle in altre classi.

CORSI DI ITALIANO PER DONNE: Amici dei Popoli Padova promuove l’apprendimento della lingua italiana con la conoscenza della realtà territoriale e l’illustrazione della società italiana. Alle lezioni è affiancato il servizio nursery, che accoglie i figli in età prescolare in modo da consentire alle madri di seguire i corsi in tranquillità. Le donne, in un contesto protetto, saranno guidate nell’apprendimento, favorendo l’acquisizione degli strumenti di base utili alla socializzazione e all’integrazione nella comunità. A beneficiare di questo tipo di intervento sarà anche l’intera famiglia di appartenenza.

FACILITAZIONE LINGUISTICA: sarà realizzata da Amici dei Popoli Padova con strumenti di didattica ludica e si svolgerà mantenendo il rapporto 1–1 fra volontari e minori. Ciò consente un approccio di mentoring per aiutare i processi di apprendimento socializzazione. I destinatari dell’attività saranno i minori di origine straniera residenti nel quartiere Arcella di Padova a rischio di emarginazione, ma a beneficiare di tali interventi saranno anche gli insegnanti degli Istituti III, IV e V e le famiglie dei giovani che saranno coinvolte nelle attività extra scolastiche del figlio/a.

SENSIBILIZZAZIONE E INFORMAZIONE: Nell’area comunicazione di Amici dei Popoli Padova e del Centro Veneto Progetti Donna , la necessità primaria l’interazione con gli attori della rete a favorire il rapporto interculturale e al contrasto della violenza contro le donne e con la cittadinanza, per sensibilizzare il più possibile sulle tematiche. La finalità è duplice: creare un contesto e una cittadinanza consapevole e permettere alle donne che vivono una relazione violenta di chiedere aiuto e intraprendere un percorso di fuoriuscita.

PERCORSI EDUCATIVI CONOSCERE AL DI LÀ DEGLI STEREOTIPI realizzati da Centro Veneto Progetti Donna: Fondamentale è l’attività con gli adolescenti per la prevenzione primaria della violenza, intervenendo sugli aspetti culturali, come veicolo della cultura della violenza contro le donne. La necessità di partire dagli stereotipi di genere per parlare di violenza deriva dalla convinzione che i primi siano la causa fondante della seconda. La violenza contro le donne è un fenomeno culturale e strutturale, veicolato da comportamenti normalizzati dipendenti dagli stereotipi di genere.

Clicca qui per scaricare la scheda del progetto

Per ulteriori informazioni consulta il sito: Amici dei Popoli Padova