Realizzazione e sperimentazione di unità didattiche

Il secondo ed il terzo step del progetto europeo Start the Change prevedono la realizzazione e la sperimentazione di unità didattiche nelle classi ad opera degli insegnanti.

Le metodologie sperimentate durante i corsi consentono ai docenti di coinvolgere in maniera stimolante e diretta gli studenti attraverso attività ludiche, esperienziali e partecipative, giochi di simulazione e tecniche teatrali (giochi rompighiaccio, role play, service learning, peer to peer, storytelling, ICT).

I temi su cui si focalizza il progetto riguardano alcune delle più importanti questioni di attualità, gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile da raggiungere entro il 2030 attraverso l’impegno delle istituzioni, della società civile e di ciascuno di noi.

Il raggiungimento di questi traguardi deve coinvolgere anche e soprattutto il mondo della scuola, luogo privilegiato nel quale mettere in atto modelli innovativi di educazione alla cittadinanza globale, con particolare attenzione alla relazione tra migrazione e disuguaglianze globali, spesso alla radice dei numerosi conflitti sociali, tanto nel “Nord”, quanto nel “Sud” del mondo.