RWANDA 1994 – DIARIO DI UN GENOCIDIO

Il ricavato del libro verrà devoluto al Progetto “Wihogora! La casa del sorriso –Promozione dell’empowerment psicosociale ed economico delle ragazze madri del distretto di Nyanza.

Il testo, edito da “Il Pozzo di Giacobbe” di Padre Giorgio, “Ruanda 1994, Memorie del genocidio dal mio diario”, racconta l’esperienza da lui personalmente vissuta del genocidio avvenuto nell’anno 1994 in Ruanda, quando in pochi mesi una rivalità etnica sfociò in violenza e barbarie uccidendo un milione di persone nel giro di 100 giorni.

L’autore, prete missionario presso il Centro di Nyanza, in Ruanda, racconta gli avvenimenti a partire dalla storia del Paese africano fin dai primi incontri con la realtà occidentale, inquadrando storicamente le cause che hanno poi portato alla guerra. L’intero racconto è narrato in forma di diario, e in parte è realmente tratto dal diario personale che Padre Giorgio stilò durante il suo soggiorno in Africa.
Le vite delle persone incontrate durante la sua missione si intrecciano alla sua e raccontano in prima persona l’orrore di una delle tragedie più grandi del XX secolo. Le loro testimonianze postume sono documentate attraverso le lettere che Padre Giorgio ha ricevuto dopo il genocidio, periodo che ha deciso di vivere insieme ai ruandesi nel centro missionario a Nyanza. Al diario sono allegate foto originali scattate in Ruanda nel periodo prima del genocidio e durante lo stesso, nei campi di rifugiati di Nyanza e Nyamata e durante i vari pellegrinaggi in altri luoghi del Pease.
Accanto alla testimonianza oculare della tragedia umanitaria, Padre Giorgio pone alcune questioni di carattere filosofico, riflettendo sulla natura umana e sul futuro etico-morale dell’umanità, cercando di trovare non solo una ragione, ma una soluzione alla barbarie a cui riesce a dare vita.

Per ricevere il libro e sostenere la casa del sorriso di Nyanza contatta la nostra sede di Padova !