051 460381 info@amicideipopoli.org

Giornata mondiale dell’infanzia

Disegno della 1B dell’ IC di San Giorgio di Piano – 2018
La Giornata mondiale dell'infanzia è stata istituita per la prima volta nel 1954 come Giornata universale dei bambini e delle bambine e viene celebrata il 20 novembre di ogni anno per promuovere l'unione internazionale, la consapevolezza tra i bambini e le bambine di tutto il mondo e migliorare il loro benessere.

Il 20 novembre del 1959 l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato la Dichiarazione dei diritti dell'infanzia e nella stessa data nel 1989 la Convenzione sui diritti dell'infanzia.

La Giornata mondiale dell'infanzia offre a ciascuno di noi un punto di partenza ispiratore per difendere, promuovere e celebrare i diritti dei bambini, traducendosi in dialoghi e azioni che costruiranno un mondo migliore per i bambini.

L'elemento della partecipazione esplicitato nella Convenzione sui diritti dell'infanzia rispecchia la definizione di minore come soggetto piuttosto che come oggetto della legge. Molti adulti, e molte società, hanno la tendenza a trattare i minori come se non fossero capaci di un pensiero indipendente, e come se le loro preferenze o i loro sentimenti fossero di poco conto - almeno in relazione alle decisioni riguardanti il loro benessere.
La Convenzione promuove l'idea di minore come persona, i cui desideri debbano essere tenuti in considerazione. I minori hanno il diritto di essere rispettati e trattati con dignità semplicemente in quanto esseri umani, qualunque sia la loro età. E' necessario permettere loro di essere individui autonomi, di esprimere i loro desideri e i loro pensieri che devono essere considerati come elementi importanti nelle decisioni che li riguardano.

Oggi la Convenzione compie 33 anni e vogliamo celebrarla con un pensiero dei bambini e le bambine della 1B dell' IC di San Giorgio di Piano che nel 2018 hanno partecipato al contest artistico "A braccia aperte" proposto da Amici dei Popoli:

"Un diritto NON è ciò che ti viene dato da qualcuno ma è ciò che nessuno può toglierti"